Cosa fare a San Teodoro: le 3 spiagge da non perdere e da vedere

Tra piccole insenature, calette selvagge, spiagge bianche e acque cristalline, scopriamo insieme cosa fare e vedere a San Teodoro e le sue spiagge da non perdere. Ebbene si, questo tratto di costa della Sardegna vanta innumerevoli spiagge e cale nascoste. Esse quindi, si discostano l’uno dall’altra per la sabbia bianca, grossa e granitica, con leggere sfumature rosate. Leggendo questa guida, troverai alcuni consigli e idee su cosa fare, cosa vedere a San Teodoro e quali sono i luoghi e le spiagge che secondo noi vale la pena visitare. Buona lettura!

Quando andare e come raggiungere San Teodoro

Raggiungere San Teodoro è davvero facile perché si trova a pochissimi km di distanza dal porto di Olbia, se si arriva in nave, e dall’ Aeroporto Olbia – Costa Smeralda, in aereo. In meno di 30 minuti si giunge a destinazione. Per una maggiore libertà di movimento, consigliamo di noleggiare assolutamente una macchina. Si sa, San Teodoro, piccola perla della costa gallurese è una delle località più gettonate e frequentate in Sardegna, durante il periodo estivo. In aggiunta a questo, è meta anche per le vacanze di coppia, per divertirsi con gli amici e in compagnia della famiglia con i propri bambini. A proposito, è un luogo ideale per non farsi sfuggire l’occasione di una vacanza in tranquillità, nei mesi di Giugno, settembre e Ottobre. Per di più, in quel periodo le temperature sono gradevoli e le spiagge non vengono prese d’assalto.

Cosa fare e cosa vedere a San Teodoro: Cala Brandinchi

Tieniti pronto, corri subito a metterti il costume perché Cala Brandinchi viene soprannominata, la “piccola Tahiti” della Sardegna. Impossibile non adorarla e non a caso, appena Francesca sente parlare di Cala Brandinchi, le si illuminano improvvisamente gli occhi. Grazie alla sua fama, crediamo che Cala Brandinchi sia una delle spiagge più belle della Sardegna non solo per la sabbia bianchissima e finissima, ma anche per l’acqua limpida, trasparente e dal colore turchese. Pensa, si creano delle lingue di sabbia che appaiono o scompaiono in base alle maree, una bella scoperta per nulla scontata. Per scoprire cosa fare nei dintorni di San Teodoro clicca qui. 

Cosa fare a San Teodoro
Cosa fare a San Teodoro

Inoltre, Cala Brandinchi è una delle tante spiagge a San Teodoro, riparate dal maestrale. A proposito, prendi esempio da noi, ti suggeriamo non solo di passeggiare per tutta la lingua di spiaggia, ma anche nel piccolo bosco di pini mediterranei.  A dire il vero, se sei fortunato potrai incontrare dei cinghialetti.

Cosa fare a San Teodoro
Cosa fare a San Teodoro

Ti sembrerà mica un dipinto naturale? Dunque, fin da subito, noi siamo rimasti estremamente colpiti da tutto ciò. Cala brandinchi è un luogo ideale per scattare fotografie indimenticabili. Quella che vedi in lontananza è l’isola Tavolara che fa da cornice a gran parte delle spiagge di San Teodoro

Cosa fare a San Teodoro Cala Brandinchi

Cala Brandinchi: quando andarci e alcuni consigli utili

Non c’è niente di meglio che trascorrere almeno mezza giornata a Cala Brandinchi. Ad ogni modo, per godertela al meglio, ti devi svegliare presto e ti suggeriamo di arrivarci non oltre le 8:30 – 9 del mattino, altrimenti potresti non trovare un posto per stendere un telo da mare. D’altra parte bisogna considerare anche che il parcheggio è a pagamento e non vi è alcun modo di parcheggiare lungo la strada.  Le tariffe sono le seguenti: luglio-agosto €2,50/h mentre settembre €2,00/h. Tariffa giornaliera 14 Euro.

Cosa fare a San Teodoro: visitare la Spiaggia della Tartaruga e la Spiaggia delle Vacche

Se non sai cosa fare a San Teodoroaggiungi alla tua lista ulteriori posti da vedere assolutamente, quali la Spiaggia della Tartaruga e la Spiaggia delle Vacche. Prima di tutto, non dimenticarti la maschera e il boccaglio. Successivamente, consigliamo di munirti di scarpe da scoglio. 

Cosa fare a San Teodoro

Ad ogni modo, arrivare alle varie calette che si trovano a Cala Girgolu non è affatto semplice. Potrebbe essere però vantaggioso arrivare in canoa  o in pedalò. Infatti per raggiungere la Spiaggia della Tartaruga e la Spiaggia delle Vacche, devi costeggiare la costa verso destra, su un percorso di rocce di granito e immersi nella macchia mediterranea. La Spiaggia della Tartaruga è davvero piccolissima. Qui, ci sentiamo proprio in un vero e autentico paradiso incontaminato. In effetti, siamo circondati da tante rocce granitiche dalle forme spettacolari. Ad ogni modo, ti suggeriamo di arrivarci presto e rimanere fino al tramonto. Dunque, la nostra Sardegna ci sorprende sempre.

Spiaggia della Tartaruga
Cosa fare a San Teodoro Spiaggia delle Tartaruga

Seguendo il sentiero lungo la costa Gallurese, a pochi passi dalla Spiaggia della Tartaruga, ti accoglierà la Spiaggia delle Vacche, una delle meravigliose spiagge di San Teodoro da vedere e da scoprire assolutamente. In effetti, l’acqua è cristallina e cambia tonalità in base all’esposizione del sole mentre il fondale è basso, ideale anche per i bambini. Si sa, siamo davvero fortunati qui in Sardegna.

Spiaggia delle Vacche

Ultimo ma non meno importante, la Spiaggia delle Vacche è riparata anche dal vento del maestrale. Sapevi che qui, oltre a poter godere del mare, il panorama di questa spiaggia è davvero affascinante e ricco di sorprese? Ebbene si, a destra puoi ammirare la meravigliosa Isola di Tavolara e l’isola Molara, e a sinistra i promontori di Porto San paolo.

Spiaggia delle Vacche

Nella speranza che pure tu possa vedere le spiagge di San Teodoro, ti suggeriamo di prenotare immediatamente una vacanza in Sardegna.

Se ti piace questo articolo, condividilo!!!

 

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.